Sagomatrici orizzontali o verticali?

Che la vostra azienda sia nuova nell’industria del taglio del poliuretano o che non riusciate a decidere tra una sagomatrice verticale e una orizzontale da aggiungere alla vostra linea di produzione, questo articolo fa al caso vostro.

In RAM produciamo macchine per il taglio spugna. Ci viene spesso chiesto quali siano le principali differenze tra una macchina da taglio verticale e una orizzontale. E anche: quale delle due è più produttiva? Quale è in grado di eseguire una gamma più ampia di tagli? Quale occupa meno spazio? Ma le risposte a tutte queste domande non sono sempre immediate, poiché entrano in gioco diversi fattori.

Ma andiamo per gradi!

Proviamo a osservare insieme le analogie e le differenze tra questi due gruppi di macchine per la sagomatura e, alla fine di questo articolo, sicuramente avrete un quadro più chiaro sia dei loro punti di forza sia delle vostre stesse esigenze.

Innanzitutto, per chi non è del settore:

  • una sagomatrice verticale è una macchina CNC la cui lama è orientata verticalmente per tagliare, simultaneamente, diversi strati di materiale in senso trasversale;
  • una sagomatrice orizzontale, invece, utilizza una lama che taglia il blocco di spugna orizzontalmente, per poi realizzare una vasta gamma di sagome – e controsagomati!

È più facile integrare una sagomatrice orizzontale o verticale in una linea produttiva già esistente?

In generale, le nostre sagomatrici verticali sono più facili da integrare in una linea di produzione già avviata, poiché hanno un vantaggio implicito: la modalità di carico-scarico automatica è intrinseca nel loro meccanismo. Infatti, il tipo di tavolo da taglio di cui sono dotate è composto da due nastri trasportatori consecutivi, che permettono al materiale di muoversi verso la lama, per essere lavorato. Essendo questi nastri motorizzati, fungono anche da sistema di carico-scarico.

Naturalmente, ciò non significa che optando per una sagomatrice orizzontale il vostro flusso di produzione non sarà scorrevole. Tutto il contrario! In questo caso, una serie di optional da aggiungere alla configurazione della macchina adatterà i processi alle vostre esigenze. Per esempio, scegliendo di integrare dei nastri trasportatori motorizzati nell’area di lavoro, per facilitare l’entrata e l’uscita del blocco, o attraverso un sistema di scarico automatico in uscita, allo scopo di liberare spazio per il successivo blocco di spugna da lavorare.

Quale tipologia di macchina può tagliare un più ampio ventaglio di sagome?

Dipende.

Le sagomatrici verticali possono lavorare una vasta gamma di modelli. Qualunque sia il loro perimetro visto dall’alto, purché continuo, una macchina verticale è in grado di eseguirlo, grazie al movimento combinato dei suoi nastri trasportatori e della lama. Tuttavia, c’è una cosa che le macchine verticali non possono realizzare: i controsagomati. Se volete tagliare un blocco di spugna su due lati diversi, in maniera consecutiva, infatti, quello di cui avete bisogno è una macchina orizzontale. Le sagomatrici orizzontali, infatti, permettono di effettuare un doppio taglio, prima su un lato del blocco e poi sull’altro. In questo modo, otterrete un risultato in 3D. Come? Grazie al tavolo rotante, che non può essere integrato sulle macchine verticali, a causa della loro configurazione. Bisogna ammettere che, se usate correttamente, le macchine orizzontali possono produrre quasi tutto quello che producono le verticali… E anche di più!

E in termini di dimensioni?

Nel caso delle macchine verticali, la lama ha un’altezza massima di taglio di 1300 mm. Le macchine automatizzate orizzontali, invece, tagliano fino a 2200 mm di larghezza. Ciò significa che le verticali sono meno produttive? In realtà no, visto che queste due famiglie di macchine da taglio sono concepite per soddisfare applicazioni diverse e, quindi, non è consigliabile confrontarle in termini di produttività.

A questo punto, è importante sottolineare che, in RAM, siamo soliti parlare di dimensioni standard, poiché facciamo della customizzazione il nostro vantaggio competitivo. Infatti, dopo un’attenta analisi delle vostre esigenze produttive, puntiamo ad adattare le nostre macchine alle vostre aspettative.

Un ultimo aspetto da tenere in considerazione riguarda la configurazione della macchina: le macchine verticali sono necessariamente più lunghe (almeno il doppio della lunghezza del materiale lavorato), quindi occupano più spazio rispetto a quelle orizzontali, che sono piuttosto compatte.

Per quali applicazioni sono adatte?

Le sagomatrici orizzontali sono usate principalmente per lavorare tappezzeria, set di divani e sedili, materassi e cuscini, applicazioni ortopediche e pannelli fonoassorbenti. Oltre ad alcune delle applicazioni precedenti, le verticali sono impiegate per produrre imballaggi, kit per la costruzione navale, nonché per il recupero di scarti provenienti da precedenti lavorazioni.

E poi?

Dopo questa carrellata di informazioni riguardanti le nostre sagomatrici non sapreste ancora scegliere dal nostro portafoglio prodotti? Allora,

perché non compilate questo questionario? Ci vorrà solo di 1 minuto!

Cliccando sul link di sopra, in pochi secondi sarete in grado di fornirci le informazioni principali relative alle vostre esigenze di produzione: il prodotto finale che intendete realizzare, la densità e la durezza della vostra spugna, le dimensioni della materia prima, nonché le vostre aspettative in termini di produttività. Dopo aver ricevuto i dati, analizzeremo il vostro scenario nel più breve tempo possibile, e vi ricontatteremo con un’offerta commerciale su misura per voi. Provare per credere!

 


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi